In Cina le vendite di Prada hanno una registrato una crescita di oltre il 60% da marzo

Scritto da: Wajeeh Khan
Settembre 11, 2020
  • Prada afferma che le vendite hanno registrato una crescita di oltre il 60% in Cina da marzo.
  • La casa di moda afferma che le sue vendite globali sono diminuite del 40% nel Q1.
  • Le vendite dell'azienda italiana a giugno sono aumentate del 60% in Cina.

L’amministratore delegato di Prada (HKG: 1913), Patrizio Bertelli, ha dichiarato venerdì che le vendite in Cina sono notevolmente aumentate da marzo, quando i suoi negozi hanno iniziato a riaprire al pubblico. Grazie alla domanda repressa, ha aggiunto il CEO, le vendite in Cina sono ora notevolmente superiori su base annua.

Venerdì, le azioni della società sono aumentate di circa il 3% nel trading pre-mercato. Ma ha perso l’intero guadagno sull’apertura del mercato poiché il titolo è crollato di poco meno del 5% nelle prossime ore. Prada è ora scambiato a 3,16 sterline per azione che si traduce in un recupero di circa il 60% da marzo, quando la pandemia del Coronavirus ha pesato sulle sue vendite. Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla volatilità del mercato azionario.

Le vendite globali di Prada sono diminuite del 40% nel Q1

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo gli esperti, il settore della moda in generale vedrà probabilmente un calo delle vendite fino al 35% quest’anno. Un forte rimbalzo nella più grande economia asiatica in cui il COVID-19 è emerso per la prima volta nell’ultimo trimestre del 2019, come per i gruppi di lusso, contribuirà a compensare parzialmente questo calo.

Da marzo, secondo Bertelli, le vendite di Prada in Cina hanno registrato finora una crescita di oltre il 60%. Il CEO ha anche espresso la fiducia venerdì che la domanda rimarrà forte per il resto dell’anno. In notizie separate dagli Stati Uniti, venerdì Tiffany & Co ha ricevuto l’approvazione normativa da Messico e Giappone per un accordo travagliato con LVMH.

Il 25 agosto, che segnato il giorno di San Valentino cinese quest’anno, le vendite hanno registrato dati altissimi, come per la casa di moda di lusso italiana. Prada ha anche sottolineato venerdì che le sue vendite globali nel primo semestre sono state inferiori del 40% a tassi di cambio costanti.

Le vendite di Prada a giugno sono aumentate del 60% in Cina

Al contrario, le sue vendite al dettaglio a giugno hanno registrato una crescita del 60% in Cina, mentre le vendite sono aumentate del 66% a luglio. Nei sei mesi che si sono conclusi a giugno, le vendite globali totali di Prada hanno visto un enorme contributo del 44% dalla regione Asia Pacifico.

Secondo la società di consulenza americana Bain & Company, nel 2019 gli acquirenti cinesi rappresentavano il 37% delle vendite totali di beni di lusso in tutto il mondo. La maggior parte di questi erano acquirenti che viaggiavano all’estero.

Al momento, Prada ha un valore di 8,08 miliardi di sterline e ha un rapporto prezzo/utili di 34,36.