Bank of Thailand emette con successo bond digitali tramite blockchain

By: Gannicus Oliver
Gannicus Oliver
Gannicus Oliver è un autore, consulente, appassionato di economia digitale e investitore. Vanta oltre tre anni di esperienza nei… read more.
on Set 18, 2020
  • La banca centrale thailandese ha sfruttato la tecnologia blockchain per emettere bond.
  • Secondo il BOT, la piattaforma blockchain aiuterà a migliorare l'esperienza di acquisto degli investitori.
  • Ci sono due bond ed entrambi si rivolgono a investitori al dettaglio.

Nella giornata di oggi, la banca centrale thailandese ha recentemente dichiarato di aver venduto con successo 50 miliardi di baht (1,6 miliardi di dollari) in titoli di risparmio governativi che sfruttano la tecnologia blockchain. Il progetto si concentra sul consentire agli investitori di ricevere bond più rapidamente e ridurre i costi operativi durante la loro emissione.

Bank of Thailand e Scripless Bond

Attraverso un comunicato stampa ufficiale, la banca centrale thailandese ha affermato che la piattaforma nota come DLT Scripless Bond Project è uno sforzo collettivo che coinvolge altre sette organizzazioni tra cui il Project Debt Management Office, Thailand Securities Depository Co., Ltd, banche e agenti di vendita come Bangkok Bank, Krungthai Bank, Kasikorn Bank, Siam Commercial Bank e Thai Bond Market Association.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo il comunicato, ci sono due bond esclusivamente per gli investitori al dettaglio. Circa cinque miliardi di baht ($160 milioni) di bond da 1 baht sono stati venduti in bit per 100 baht. L’emissione ha fatto seguito a una prova gratuita tre mesi fa utilizzando il wallet elettronico della Krungthai Bank.

La seconda emissione, il bond “Moving Forward” , ha circa 45 miliardi di Baht (1,44 miliardi di dollari) venduti e un minimo di 1.000 Baht come investimento. Il secondo ha coinvolto altre tre banche, come Bangkok Bank, Kasikorn Bank e Siam Commercial Bank.

La Bank of Thailand ha dichiarato:

La nuova infrastruttura è stata avviata con successo supportando i titoli di risparmio governativi: “1 Baht Bond” e “Moving Forward”. L’emissione totale di 50 miliardi di THB è stata interamente assegnata agli investitori prima del previsto. Nella fase successiva, l’infrastruttura si espanderà per supportare tutti i diversi titoli di stato”.

La posizione blockchain della Thailandia sta dando i suoi frutti

Uno dei Paesi che mira a guidare il potenziale della tecnologia blockchain è la Thailandia. A luglio, lo stato ha iniziato a testare la CBDC con ampie misure, prima del suo debutto ufficiale.

Tuttavia, i diversi test della Thailandia con incentivi blockchain hanno fatto un enorme balzo in avanti quando il Paese ha annunciato i suoi piani per rinnovare il settore dei viaggi emettendo visti basati su blockchain.

Il piano della Thailandia di utilizzare la tecnologia blockchain per il turismo è stato progettato per garantire che il settore acceleri i processi di richiesta del visto e guidi in sicurezza le informazioni vitali dei turisti nel Paese.

Il Paese ha anche eseguito test di pagamento transfrontalieri con l’Autorità monetaria di Hong Kong .

Attraverso il lancio ufficiale dell’emissione di bond digitali basati su blockchain, la Thailandia complimenta i suoi passi per garantire i progressi della tecnologia blockchain.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro