EUR/USD sale dopo il forte PMI servizi e delle vendite al dettaglio dell’UE

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Dic 3, 2020
  • La coppia EUR/USD ha registrato un rally dopo i forti numeri di vendita al dettaglio dell'UE.
  • Il PMI servizi è diminuito a novembre, ma è stato migliore del previsto.
  • Il dollaro USA complessivamente più debole ha contribuito al rally dell'euro.

Il rialzo dell’EUR/USD ha subito una spinta oggi dopo le forti vendite al dettaglio e i migliori PMI servizi dall’Unione europea. La coppia è quotata a 1,2125, che è del 14% sopra il minimo da inizio anno di 1,0630.

EUR/USD
Continua il rialzo EUR/USD

Le vendite al dettaglio europee sono aumentate a ottobre

In un rapporto pubblicato oggi, l’Eurostat ha affermato che il volume delle vendite al dettaglio è aumentato dell’1,5% a ottobre, poiché la regione ha continuato a riprendersi dalla pandemia. Questo aumento mensile è stato migliore del calo dell’1,7% del mese precedente.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Le vendite sono aumentate di un tasso annualizzato del 4,3%, anche migliore dell’aumento del mese precedente del 2,5%. Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano che le vendite aumentassero del 2,7%.

I prodotti alimentari e non alimentari sono aumentati del 2,0% mentre quelle di carburante per autotrazione sono diminuite del 3,7%. Tra i Paesi con le migliori performance vi sono Danimarca, Croazia e Francia, mentre i ritardatari sono Slovenia, Slovacchia e Paesi Bassi.

Tuttavia, gli analisti prevedono che le vendite siano diminuite a novembre poiché il numero di casi di Covid ha continuato a crescere in Europa. Ciò ha portato molti paesi come Francia e Germania a implementare lockdown leggeri per prevenire la diffusione.

Contratti del settore terziario

La coppia EUR/USD è aumentata anche grazie al migliore PMI servizi. Come la maggior parte degli analisti si aspettava, il settore terziario europeo ha subito una contrazione a novembre per le attività non essenziali. Queste includevano aziende come ristoranti, caffè e bar, che sono i principali datori di lavoro in Europa.

Secondo Markit, l’indice dei gestori degli acquisti di servizi (PMI), è sceso a 41,7 a novembre, il minimo da maggio. È stato anche il terzo mese consecutivo in cui il PMI è rimasto sotto i 50, segno di contrazione del settore.

Anche il PMI composito, che combina settore terziario e manifatturiero, è sceso a 45,3 a novembre. I Paesi con le migliori performance sono stati Germania, Irlanda, Italia e Spagna. Oltre alla Germania, anche i PMI delle altre nazioni sono risultati inferiori a 50. In una dichiarazione, Markit ha evidenziato:

“La relativa resilienza dei servizi riflette in parte la domanda di ricaduta dal settore manifatturiero per i trasporti e altri servizi di supporto industriale, ma riflette anche le misure di blocco più flessibili rispetto a quelle viste all’inizio dell’anno”.

La coppia EUR/USD è aumentata anche a causa del dollaro USA più debole. Il dollaro è sceso al livello più basso dall’aprile 2018 non appena la sua domanda è diminuita.

Prospettive tecniche EUR/USD

EUR/USD
Grafico tecnico EUR/USD

Sul grafico settimanale, la coppia EUR/USD ha registrato un forte rally ed è ora al livello più alto da aprile 2018. Si è anche spostata al di sopra delle medie mobili a breve e medio termine, che è un altro segno della forza dell’euro. Come puoi vedere in un tuo conto demo reale o forex, l’indice di forza relativa (RSI) è vicino al livello di ipercomprato. Pertanto, nel breve termine, la coppia probabilmente continuerà a salire mentre i rialzisti mirano al massimo di febbraio 2018 di 1,2555.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro