USD/CHF in un head and shoulders inverso dopo le deboli vendite al dettaglio in Svizzera

Scritto da: Crispus Nyaga
Marzo 1, 2021
  • La coppia USD/CHF è aumentata molto dopo i deboli dati sulle vendite al dettaglio della Svizzera.
  • La Svizzera ha pubblicato un forte PMI manifatturiero.
  • Il calo dei rendimenti dei Treasury USA ha contribuito all'attuale movimento dei prezzi.

Il prezzo USD/CHF sta aumentando per il secondo giorno consecutivo anche dopo i dati relativamente forti del PMI manifatturiero svizzero. La coppia è salita a un massimo intraday di 0,9140, che è del 4,42% sopra il minimo da inizio anno di 0,8760.

USD/CHF
Azione di prezzo USD/CHF

PMI forti della Svizzera

In un rapporto di oggi, il Procurement Institute ha pubblicato PMI manifatturieri relativamente solidi. I numeri hanno rivelato che il PMI manifatturiero del Paese è salito a 61,3 a febbraio dopo essere salito a 59,4 a gennaio. Questo aumento è stato migliore della stima mediana di 60,0 ed è stato il più alto da settembre 2018.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

L’agenzia ha attribuito la forte performance del settore alla maggiore domanda da parte di buyer locali e internazionali. Inoltre, anche i tempi di consegna più lunghi e il crescente ottimismo tra i produttori hanno contribuito a rafforzare il settore. Tuttavia, sebbene la produzione sia un settore importante, è una piccola parte dell’economia svizzera.

Nel frattempo, anche l’USD/CHF è salito dopo che il Paese ha pubblicato dati relativamente deboli riguardanti le vendite al dettaglio. I dati hanno rivelato che le vendite al dettaglio complessive sono diminuite dello 0,5% a gennaio dopo essere aumentate del 5,4% nel mese precedente. Questa performance è stata principalmente dovuta ai lockdown che si sono verificati a gennaio mentre il numero di casi di coronavirus ha continuato ad aumentare.

La coppia USD/CHF è aumentata grazie agli investitori forex digerito l’andamento dei rendimenti Treasury USA. Dopo giorni di rally, il rendimento di riferimento degli Stati Uniti è sceso all’1,49%, che è relativamente inferiore al massimo della scorsa settimana dell’1,60%.

Questa performance è avvenuta pochi giorni dopo che il Congresso degli Stati Uniti ha approvato il pacchetto di stimoli da $1,9 trilioni. Ora andrà al Senato, dove i Democratici si aspettano che venga approvato nelle prossime settimane. In risposta, l’indice del dollaro USA è aumentato di oltre lo 0,30%. La valuta è cresciuta dello 0,50% contro l’euro, dello 0,25% contro lo yen giapponese e dello 0,10% contro la corona svedese.

Prospettive tecniche USD/CHF

USD/CHF
Grafico tecnico USD/CHF

Il grafico giornaliero mostra che il prezzo USD/CHF è stato in un forte trend rialzista. È riuscito a superare le medie mobili ponderate (WMA) a 25 e 15 giorni, e il livello di ritracciamento di Fibonacci del 23,6%. La coppia sembra anche formare un pattern head and shoulders inverso la cui neckline è a 0,9043. Pertanto, a mio avviso, la coppia continuerà a salire mentre i rialzisti puntano al prossimo livello di resistenza a 0,9200.