DXY: rally dell’indice del dollaro USA svanisce mentre i rendimenti Treasury USA risalgono

Scritto da: Crispus Nyaga
Marzo 2, 2021
  • L'indice del dollaro USA è salito poiché gli investitori si sono concentrati sui rendimenti del Tesoro USA.
  • Dopo essere sceso ieri, il rendimento dei titoli di riferimento a 10 anni è salito oggi.
  • Il dollaro è sceso rispetto a tutte le valute dell'indice.

L’indice del dollaro USA (DXY) è in aumento per il sesto giorno consecutivo dato che gli investitori forex e gli analisti osservano la performance del mercato obbligazionario. È salito a un massimo intraday di $91,40, il livello più alto dal 5 febbraio.

Rendimenti Treasury USA in primo piano

L’attenzione principale tra i trader del dollari è stata l’attività in corso nel mercato obbligazionario. Dopo essere salito a quasi l’1,60% la scorsa settimana, il rendimento del decennale è sceso ieri all’1,41%. Oggi, invece, il rendimento è salito dello 0,15% fino all’attuale 1,44%. Il rendimento del quinquennio è sceso allo 0,703% mentre quello del 30 anni è salito al 2,2%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Gli analisti stanno guardando l’andamento del mercato obbligazionario alla ricerca di indizi sulle azioni della Federal Reserve. Rendimenti più elevati implicano che gli investitori siano ottimisti sulla ripresa economica complessiva. Di conseguenza, significa che la banca probabilmente aumenterà i tassi di interesse prima del previsto.

Questa azione è principalmente a causa delle azioni di stimolo in corso. La scorsa settimana, i Democratici alla Camera dei Rappresentanti hanno approvato un pacchetto di stimoli da $1,9 trilioni. Questo pacchetto è ora in discussione al Senato, che dovrebbe approvarlo la prossima settimana.

Di conseguenza, gli investitori ritengono che un tale accordo surriscalderà l’economia e costringerà la Fed ad agire. Inoltre, i dati recenti mostrano che l’economia americana è in via di ripresa. Già più di 48 milioni di americani hanno già ricevuto un vaccino. E la tendenza probabilmente accelererà dopo il vaccino monodose Johnson & Johnson (NYSE: JNJ).

Nel frattempo, i dati diffusi ieri hanno mostrato che il settore manifatturiero americano sta migliorando. Secondo Markit, il PMI manifatturiero del Paese è sceso a 58,6 a gennaio. Un altro dato dell’Institute of Supply Management (ISM), il PMI è aumentato da 58,7 a 60,8.

L’indice del dollaro USA è aumentato principalmente a causa della performance del biglietto verde rispetto ad altre valute. È aumentato dello 0,35% contro il franco svizzero, dello 0,18% contro lo yen giapponese e dello 0,15% contro l’euro.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Previsioni tecniche sull’indice del dollaro USA

Dollar index
Grafico indice del dollaro USA

L’indice del dollaro è salito a un massimo intraday di $91,40 oggi, per poi tornare agli attuali $91,15. Sul grafico a quattro ore, il prezzo è al di sopra delle medie mobili esponenziali a 25 e 15 periodi. È anche leggermente al di sopra dell’importante supporto a $91,05. L’indice di forza relativa (RSI) è leggermente inferiore al livello di ipercomprato di 70.