GBP/USD: sterlina verso il suo primo calo mensile in sei mesi

Scritto da: Crispus Nyaga
Marzo 31, 2021
  • La coppia GBP/USD è sulla buona strada per il primo calo mensile in 6 mesi.
  • L'azione dei prezzi è dovuta all'aumento dei rendimenti USA.
  • La coppia potrebbe continuare a scendere nel breve termine.

Il prezzo GBP/USD è sulla buona strada per il suo primo calo in sei mesi poiché gli investitori forex si concentrano sull’aumento dei rendimenti delle obbligazioni statunitensi. Viene scambiato a 1,3743, che è leggermente al di sopra del minimo del mese scorso di 1,3668.

GBP/USD
Azione di prezzo GBP/USD

I rendimenti delle obbligazioni USA spingono la sterlina al ribasso

La sterlina britannica è scesa a marzo poiché il mercato ha reagito all’aumento dei rendimenti obbligazionari negli Stati Uniti. Il selloff delle obbligazioni ha spinto il rendimento delle obbligazioni a 10 anni all’1,36%, il livello più alto in più di un anno.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Nello stesso periodo, anche i rendimenti delle obbligazioni a 5 e 30 anni sono aumentati quando gli investitori hanno iniziato a prezzare tassi di interesse e inflazione più elevati. In effetti, anche l’indice del dollaro è salito di oltre il 2% a marzo.

Mercoledì, la coppia GBP/USD è aumentata leggermente dopo i dati economici contrastanti del Regno Unito. In totale, i dati dell’Ufficio di statistica nazionale (ONS) hanno mostrato che l’economia è cresciuta dell’1,3% nel Q4. È stato un risultato più forte rispetto alla lettura precedente dell’1,0%.

Su base annualizzata, l’economia si è contratta del 7,3%, migliore del precedente 7,8%. Questi numeri indicano che l’economia del Regno Unito sta andando meglio delle previsioni degli analisti.

Tuttavia, i dati di Nationwide erano relativamente deboli. La banca ha affermato che l’indice dei prezzi delle abitazioni è diminuito dello 0,2% a marzo dopo essere aumentato dello 0,7% nel mese precedente. Questa è stata una performance inferiore rispetto alla stima mediana di un aumento dello 0,4%.

Su base annualizzata, l’indice è cresciuto del 5,7%, inferiore al precedente 6,9% e al previsto 6,4%. Inoltre, oggi, i dati del British Retail Consortium (BRC) hanno affermato che l’indice dei prezzi dei negozi è diminuito del 2,4% a marzo.

Tra qualche ora, la coppia GBP/USD reagirà ai numeri delle vendite di case in attesa degli Stati Uniti e ai numeri sull’occupazione ADP.

Previsioni tecniche GBP/USD

GBP/USD
Grafico tecnico GBP/USD

La coppia GBP/USD viene scambiata a 1,3750, che è del 3,55% al di sotto del livello massimo di marzo. Lungo il percorso, si è spostato al di sotto delle medie mobili a 25 e 15 giorni e oscillatori come il Relative Strength Index (RSI) e il MACD hanno continuato a scendere. La coppia si è anche spostata al di sotto del punto di rotazione e ora punta al suo primo supporto.

Pertanto, nel breve termine, la tendenza al ribasso continuerà probabilmente poiché i ribassisti puntano al prossimo primo livello di supporto a 1,3585. Ogni ulteriore calo indicherà la coppia al secondo supporto a 1,3240.