L’utile ante imposte di Tesco cala a £825 milioni nell’anno fiscale 2021

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Apr 14, 2021
  • L'utile ante imposte di Tesco scivola a £825 milioni nell'anno fiscale 2021.
  • La catena britannica nomina due nuovi amministratori non esecutivi.
  • Tesco plc dichiara 5,95 pence per azione di dividendo finale.

Tesco plc (LON: TSCO) ha dichiarato mercoledì che il suo profitto ante imposte ha registrato un calo nell’anno fiscale 2021, attribuito all’aumento dei costi dovuto alla crisi COVID-19 in corso. La società, tuttavia, ha espresso la fiducia che la riduzione della spesa nell’anno fiscale 2022 contribuirà a migliorare la redditività.

Mercoledì, le azioni Tesco hanno aperto in ribasso di più del 2% e sono scese di un altro 1% nell’ora successiva. Compresa l’azione dei prezzi, il titolo è ora scambiato a 226 pence per azione. In confronto, la più grande catena di supermercati del Regno Unito aveva iniziato l’anno 2021 a un prezzo molto più alto, pari a 300 pence per azione.

Tesco dichiara 5,95 pence per azione di dividendo finale

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Tesco ha registrato £825 milioni di utile ante imposte per l’anno che si è concluso il 27 febbraio. Nel 2020, il suo profitto ante imposte è stato di ben £1,32 miliardi. La multinazionale britannica ha valutato le sue entrate a £57,9 miliardi nell’anno fiscale 2021 rispetto alla cifra di un anno fa di £58,09 miliardi.

Mercoledì, il consiglio di amministrazione del rivenditore di merci generali ha dichiarato 5,95 pence per azione di dividendo finale, che si traduce in 9,15 pence per azione di un pagamento per l’intero anno ed è quindi rimasto invariato rispetto allo scorso anno. Nel suo precedente rapporto pubblicato a gennaio, Tesco aveva riportato un aumento dell’8,1% delle vendite comparabili nel periodo natalizio.

Il droghiere britannico ha riconosciuto costi amministrativi ed eccezionali più elevati nel 2021. Ha anche avvertito di minori vendite nell’anno in corso, ma ha espresso fiducia che la redditività migliorerà man mano che le restrizioni legate al Coronavirus inizieranno ad allentarsi.

Tesco nomina due nuovi amministratori non esecutivi

Oggi, Tesco ha anche nominato due nuovi amministratori non esecutivi: Thierry Garnier, che assumerà il ruolo il 30 aprile e Bertrand Bodson, che si unirà a partire dal 1° giugno. In notizie separate dall’Europa, Norwegian Air ha dichiarato che raccoglierà denaro aggiuntivo prima dell’uscita dal fallimento.

In una dichiarazione di mercoledì, Tesco ha dichiarato:

“Anche se ci aspettiamo che alcuni dei volumi di vendita aumentino, abbiamo guadagnato quest’anno nel nostro mercato principale del Regno Unito per diminuire man mano che le restrizioni del Covid-19 si attenuano, ci aspettiamo un forte recupero della redditività e del free cash flow al dettaglio come la maggior parte dei costi aggiuntivi sostenute a seguito della pandemia nell’anno fiscale 2021 non si ripeterà”.

Lo scorso anno Tesco si è comportata in modo negativo in borsa con un calo annuo di oltre il 10%. Al momento, la società con sede a Welwyn Garden City ha una capitalizzazione di mercato di 17,43 miliardi di sterline e un rapporto prezzo/utili di 15,73.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro