USD/CHF cala dopo i deboli dati sull’inflazione della produzione svizzera

Scritto da: Crispus Nyaga
Aprile 16, 2021
  • L'USD/CHF si trova in un range ristretto dopo gli ultimi dati sull'inflazione della Svizzera.
  • Il PPI è aumentato dello 0,6% su base mensile ed è diminuito dello 0,2% su base annua a marzo.
  • La coppia ha faticato anche a causa dell'indebolimento del dollaro USA.

Il prezzo USD/CHF è sceso nelle ultime due settimane consecutive poiché il mercato riflette sui recenti forti dati statunitensi. Reagisce anche agli ultimi numeri dell’indice dei prezzi alla produzione (PPI) della Svizzera. È sceso a 0,9225, che è al di sotto del massimo settimanale di 0,9245.

Azione di prezzo USD/CHF

PPI della Svizzera

L’economia svizzera ha fatto modestamente meglio di quella di nazioni simili. Il suo tasso di disoccupazione rimane al di sotto del 3% e le vendite al dettaglio sono state relativamente migliori. Questa performance è dovuta principalmente al fatto che i settori chiave del Paese come la finanza e la produzione hanno ottenuto buoni risultati. Inoltre, il governo ha messo in atto misure per sostenere l’economia.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Tuttavia, il Paese ha ancora un’inflazione bassa, che mette sotto pressione la Banca nazionale svizzera (BNS). I dati pubblicati oggi hanno rivelato che l’indice dei prezzi alla produzione, noto anche come prezzi di fabbrica, è aumentato dello 0,6% a marzo dopo essere aumentato dello 0,3% nel mese precedente. Questa performance ha portato a un calo annualizzato dello 0,2%. Due settimane fa, i dati hanno mostrato che il CPI della Svizzera è salito allo 0,3% a marzo ed è diminuito dello 0,2% su base annua.

Pertanto, ci sono poche possibilità che la Banca nazionale svizzera (BNS) aumenti i tassi di interesse nel breve termine. Nella sua decisione più recente, la BNS si è impegnata a lasciare i tassi più bassi nel tentativo di sostenere l’economia e svalutare indirettamente il franco.

Il prezzo USD/CHF è diminuito anche a causa dell’indebolimento del dollaro. L’indice del dollaro è diminuito questa settimana da quando i commercianti e gli analisti nella maggior parte dei broker forex non sono convinto che la ripresa americana rimarrà. Questo dopo che i dati sulle vendite al dettaglio e sull’inflazione al consumo sono saliti al livello più alto degli ultimi anni. L’attività manifatturiera è aumentata anche mentre è diminuito il numero di persone che hanno presentato richieste di sussidio di disoccupazione.

Previsioni tecniche USD/CHF

Grafico tecnico del franco svizzero

Il grafico a quattro ore mostra che la coppia USD/CHF è stata recentemente in una forte tendenza al ribasso. È sceso di oltre il 2% dal suo punto più alto quest’anno. Lungo la strada, si è spostata al di sotto delle medie mobili esponenziali a 25 e 15 giorni mentre la divergenza di convergenza della media mobile (MACD) ha formato un modello di divergenza rialzista. Pertanto, sebbene la coppia possa continuare a scendere, c’è la possibilità che si riprenderà nel breve termine. Se ciò accade, i rialzisti probabilmente ritesteranno la resistenza a 0,9300.