USD/CHF sale dopo il debole carry trade spinto dal CPI della Svizzera

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo figlio e… read more.
on Apr 1, 2021
  • Il prezzo USD/CHF è salito dopo i deboli dati sull'inflazione della Svizzera.
  • I dati suggeriscono che i tassi di interesse svizzeri rimarranno bassi più a lungo.
  • Ciò ha portato a un'opportunità di carry trade tra USD e CHF.

Il prezzo USD/CHF è salito per il terzo mese consecutivo poiché il mercato si è concentrato sull’opportunità di carry trade tra dollaro e franco svizzero. Viene scambiato a 0,9455, che è di oltre l’8% al di sopra del minimo da inizio anno di 0,8760.

USD/CHF
Azione di prezzo USD/CHF

Selloff del franco svizzero

Il franco svizzero è diminuito drasticamente rispetto al dollaro USA principalmente a causa dei rendimenti obbligazionari statunitensi relativamente elevati. Questa settimana, il rendimento dei rendimenti delle obbligazioni a 10 anni è salito a un massimo di 16 mesi dell’1,76%. Altri rendimenti sono aumentati con l’accelerazione delle vendite di obbligazioni.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il selloff è avvenuto a causa delle aspettative che la Federal Reserve cambierà idea sul denaro facile con l’aumento dell’inflazione.

Inoltre, gli Stati Uniti hanno già fornito più di $2,8 trilioni di stimoli nel primo trimestre. E ieri, Joe Biden ha annunciato un altro pacchetto infrastrutturale da $2,8 trilioni che aiuterà il Paese a migliorare le sue strade e i suoi ponti. I fondi saranno utilizzati anche per finanziare ricerca e sviluppo (R&S) ed estendere la copertura a banda larga.

Pertanto, la coppia USD/CHF è aumentata poiché gli investitori si concentrano sull’opportunità di carry trade. Questa è una situazione in cui gli investitori prendono in prestito da nazioni a basso rendimento e investono in nazioni a rendimento più alto. La scorsa settimana, la Banca nazionale svizzera (BNS) si è impegnata a lasciare i tassi di interesse all’attuale – 0,75% nel tentativo di sostenere l’economia. Ciò rende la Svizzera il Paese con le tariffe più basse a livello mondiale.

I dati rilasciati oggi hanno mostrato che i tassi svizzeri potrebbero rimanere più bassi più a lungo. L’indice dei prezzi al consumo (CPI) della Svizzera è passato dallo 0,2% di febbraio allo 0,3% di marzo. Questo era inferiore alla stima mediana dello 0,4%. Su base annua, il CPI è diminuito dello 0,2% a marzo. Questo è sostanzialmente inferiore all’obiettivo della BNS del 2,0%.

Previsioni USD/CHF

Grafico tecnico USD/CHF

La coppia USD/CHF ha avuto una forte tendenza al rialzo, come mostrato nel grafico giornaliero sopra. Il prezzo è riuscito a superare il livello di ritracciamento di Fibonacci del 50% e ora si avvicina al livello del 61,8%. La coppia si è anche spostata al di sopra dell’importante livello di resistenza a 0,9373 ed è al di sopra della media mobile a 25 e 50 giorni.

Anche l’indice di forza relativa si è spostato al livello di ipercomprato di 70. Pertanto, nel breve termine, la coppia USD/CHF continuerà a salire dato che gli investitori forex puntano alla prossima resistenza chiave a 0,9600. Tuttavia, un calo al di sotto del livello di ritracciamento del 50% a 0,9320 invaliderà la previsione.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro