DXY: indice del dollaro cala dopo i deboli dati sui salari non agricoli USA

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Mag 7, 2021
  • L'indice del dollaro USA è sceso venerdì dopo che gli USA hanno pubblicato gli ultimi dati NFP.
  • I libri paga non agricoli sono aumentati a un ritmo più lento del previsto.
  • Il tasso di disoccupazione è salito al 6,1% nell'aprile di quest'anno.

L’indice del dollaro USA è sceso per il terzo giorno consecutivo dopo che gli Stati Uniti hanno pubblicato gli ultimi dati sui salari non agricoli. È sceso a $90,54, ovvero il 2,90% al di sotto del massimo da inizio anno di $093,42.

DXY
Azione di prezzo dell’indice del dollaro USA

Dati sui libri paga non agricoli negli Stati Uniti

L’economia degli Stati Uniti sta andando a gonfie vele, portando molti a chiedersi se la Federal Reserve sia giustificata nel mantenere l’attuale tono negativo. Ad aprile, i dati hanno mostrato che l’indice dei prezzi al consumo (CPI) è aumentato al 2,6%, che è al di sopra dell’obiettivo della Fed del 2,0%. Ulteriori dati hanno mostrato che tutti i settori stanno andando relativamente bene.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

E oggi, i dati del Bureau of Labor Statistics (BLS) hanno mostrato che il mercato del lavoro dell’economia sta andando bene. Ha aggiunto più di 266.000 posti di lavoro in aprile, dopo aver aggiunto più di 916.000 a marzo. Il numero era significativamente inferiore alla stima mediana di 978.000.

In effetti, secondo il Wall Street Journal, molte aziende stanno lottando per trovare lavoratori. Il rapporto cita il fatto che milioni di americani ricevono più soldi dall’assicurazione contro la disoccupazione di quanto ne riceverebbero sul lavoro.

Nel frattempo, il tasso di disoccupazione è passato dal 6,0% di marzo al 6,1% di aprile, un dato peggiore della stima mediana del 5,8%. Anche il tasso di partecipazione è aumentato ad aprile mentre i salari sono rimasti stabili.

I NFP sono arrivati due giorni dopo che ADP ha riferito che il settore privato ha impiegato più di 755.000 posti di lavoro ad aprile. E giovedì, i dati del BLS hanno affermato che il numero di persone che hanno presentato richieste di sussidio di disoccupazione iniziali è sceso da 560.000 a 498.000 la scorsa settimana. Era meglio dei 540.000 stimati.

L’indice del dollaro USA è diminuito poiché la valuta è scesa rispetto alla maggior parte dei concorrenti. È sceso dello 0,20% contro il franco svizzero, la sterlina britannica e il dollaro canadese. Ciò è in parte dovuto al fatto che la maggior parte dei trader forex si aspettava già dati NFP forti basati sui recenti dati iniziali sulle richieste di sussidio di disoccupazione.

Previsioni tecniche sull’indice del dollaro USA

US dollar index
Grafico dell’indice del dollaro USA

Il DXY ha registrato una tendenza al ribasso questo mese. È compreso tra il 61,8% e il 78,6% del livello di ritracciamento di Fibonacci. È anche lungo la linea inferiore delle bande di Bollinger mentre la Moving Average Convergence Divergence (MACD) si è spostata al di sotto della linea neutra. Pertanto, l’indice potrebbe continuare a scendere poiché i ribassisti puntano al prossimo supporto chiave a $90,40. Questa azione sui prezzi sarà invalidata se il prezzo riuscirà a superare il massimo di questo mese di $91,47.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro