NZD/USD: rally dopo i forti dati sul PIL della Nuova Zelanda

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Giu 17, 2021
  • La coppia NZD/USD è crollata dopo l'ultima decisione sui tassi di interesse della Fed.
  • La coppia ha poi messo in scena un recupero dopo gli ultimi dati sul PIL della Nuova Zelanda.
  • L'economia del paese è cresciuta dell'1,6% nel Q1.

La coppia NZD/USD è scesa drasticamente dopo l’ultima decisione sui tassi di interesse della Federal Reserve di mercoledì. Ha quindi ridotto alcuni di questi guadagni dopo i dati sul PIL relativamente forti della Nuova Zelanda. La coppia è scesa a 0,7042, che era del 3,75% al di sotto del livello più alto di quest’anno.

New Zealand dollar
Grafico del dollaro neozelandese

PIL della Nuova Zelanda e Fed

Il più grande catalizzatore per la coppia NZD/USD è stata la decisione riguardante il tasso di interesse, della Fed. Giovedì, la banca centrale ha concluso la sua riunione e ha lasciato invariate le politiche sui tassi di interesse e di allentamento quantitativo. I tassi di interesse sono rimasti intatti a un minimo storico compreso tra lo 0% e lo 0,25%, mentre il ritmo degli acquisti di attività è rimasto a 120 miliardi di dollari al mese. Questa decisione era in linea con quanto si aspettavano gli analisti di Wall Street.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La coppia è scesa bruscamente a causa della forward guidance: la banca ha segnalato che avrebbe iniziato ad aumentare i tassi di interesse nel 2023, prima della guidance precedente. C’è anche la possibilità che l’aumento dei tassi avvenga prima poiché molti membri del FOMC si aspettano aumenti nel quarto trimestre del 2022. Pertanto, la Fed aggressiva ha spinto il dollaro USA più in alto contro la maggior parte delle valute, mentre il rendimento dei titoli a 10 anni è salito all’1,50% .

La coppia NZD/USD ha compensato alcune delle perdite all’inizio della sessione, poiché gli investitori hanno riflettuto sui forti dati sul PIL della Nuova Zelanda. I dati hanno mostrato che l’economia è rimbalzata dell’1,6% nel Q1 dopo l’indebolimento dell’1,0% nel trimestre precedente. L’economia è cresciuta del 2,4% su base annua, migliore della stima mediana dello 0,9%.

La forte ripresa della Nuova Zelanda è dovuta alla riapertura del paese avvenuta nel primo trimestre e all’accelerazione della spesa dei consumatori. L’ ufficio ha dichiarato:

“Le famiglie spendono di più per soggiornare, mangiare fuori e acquisti di articoli di grandi dimensioni come mobili, apparecchiature audiovisive e veicoli. Ciò ha contribuito a sostenere la crescita del commercio al dettaglio, dell’industria dell’ospitalità e del commercio all’ingrosso”.

Analisi tecnica NZD/USD

NZD/USD
Analisi tecnica NZD/USD

La coppia NZD/USD ha avuto un trend generalmente ribassista nelle ultime settimane. Questa tendenza lo ha visto scendere da un massimo di 0,7300 al minimo notturno di 0,7045. La coppia si è anche spostata al di sotto dell’importante livello di supporto a 0,7133, dove prima aveva faticato a scendere.

Uno sguardo più attento mostra anche che la coppia è leggermente arretrata dopo i forti dati sul PIL. Pertanto, è probabile che la coppia NZD/USD si riprenda poiché gli investitori sbiadiscono il rally del dollaro e poi riprenderanno la tendenza al ribasso.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro