Amazon potrebbe essere costretta a cedere la sua attività di logistica

By: Ruchi Gupta
on Giu 22, 2021
Updated: Giu 23, 2021
  • Amazon potrebbe essere costretta a vendere la sua attività di logistica per un nuovo disegno di legge.
  • La democratica Pramila Jayapal propone l'Ending Platform Monopolies Act.
  • I venditori sulla piattaforma di Amazon "non hanno altra scelta" che utilizzare il suo servizio di logistica.

Il colosso del commercio al dettaglio Amazon.com, Inc. (NASDAQ: AMZN) potrebbe essere costretto a cedere la sua filiale logistica a causa di una nuova proposta di legge promossa dal democratico di Washington Pramila Jayapal, secondo Bloomberg. Secondo un altro analista, l’attività logistica di Amazon potrebbe raggiungere una valutazione di 230 miliardi di dollari entro il 2025, ma ora si ritrova ad affrontare un futuro incerto.

Amazon è colpevole di violazioni dell’antitrust?

Secondo il disegno di legge proposto da Jayapal, Amazon potrebbe essere costretta a vendere hub di consegna in tutto il Paese a causa della potenziale violazione della legislazione antitrust. Il disegno di legge è stato presentato l’11 giugno e il democratico sta trovando sostegno in tutta la navata politica.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Per definizione, una violazione dell’antitrust si verifica quando un’azienda predomina in un mercato, per darsi un grande vantaggio in un altro mercato in cui non ha molta influenza. Nel caso di Amazon, la società vanta una quota di mercato stimata del 41% di tutta la spesa online, ma fa ancora affidamento su altri partner di spedizione come FedEx Corporation (NYSE: FDX) per gestire una parte dei suoi ordini di consegna.

Al centro del disegno di legge, intitolato Ending Platform Monopolies Act, c’è il fatto che i venditori di terze parti sentono di “non avere altra scelta” che pagare il servizio logistico di Amazon per vendere i loro prodotti online, ha detto a Bloomberg il portavoce di Jayapal, Chris Evans. Evans ha aggiunto:

Il bipartisan Ending Platform Monopolies Act richiede alle piattaforme dominanti, tra cui Amazon, di cedere linee di attività, come Fulfillment by Amazon, in cui il potere di gatekeeper della piattaforma le consente di favorire i propri servizi.

Il disegno di legge potrebbe avere alcuni sostenitori, ma non è chiaro se sono sufficienti per diventare legge. Tuttavia, serve come prova che almeno alcuni legislatori stanno attivamente cercando di limitare il potere di mercato di Amazon e la sua grande espansione nella logistica.

Cosa ne pensano i venditori di Amazon

Le tattiche commerciali di Amazon sono state una delle principali cause di preoccupazione per i legislatori americani a seguito della rapida ascesa dell’azienda nel settore della logistica.

Amazon vende più della metà dei suoi prodotti tramite commercianti indipendenti che pagano ad Amazon una commissione su ogni vendita. I commercianti possono gestire da soli l’imballaggio e la spedizione degli articoli, ma molti affermano di utilizzare il servizio di Amazon e di pagare commissioni aggiuntive ad Amazon perché ciò offre ai loro prodotti un migliore posizionamento sul sito e aumenta le vendite.

Un commerciante online ha scritto una lettera ai legislatori federali nel 2019, osservando che Amazon ha costretto lui e altri a utilizzare i suoi costosi servizi di logistica. Data l’assenza di qualsiasi altra opzione, i legislatori dovranno valutare attentamente se ciò costituisce una violazione dell’antitrust.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro