Il CFO di Johnson & Johnson spiega le basse vendite del Q3 fiscale

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Ott 19, 2021
  • Johnson & Johnson riporta risultati contrastanti per il suo Q3 fiscale.
  • La multinazionale americana ha alzato la sua guidance per l'intero anno.
  • Il CFO Wolk ha discusso dei risultati trimestrali a "Squawk Box" della CNBC.

Johnson & Johnson (NYSE: JNJ) ha battuto le stime di Wall Street per gli utili nel terzo trimestre fiscale nonostante una leggera mancanza sul fronte delle vendite. Le azioni della società sono aumentate dell’1,0% nel trading pre-mercato sulla base delle previsioni per l’intero anno.

Punti salienti dell’intervista del CFO Wolk a “Squawk Box” della CNBC

Durante “Squawk Box” della CNBC, il CFO Joseph Wolk ha incolpato il “tempismo” per le vendite inferiori alle aspettative dell’unità di prodotti farmaceutici e dispositivi medici nel terzo trimestre. Ha dichiarato:

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Abbiamo sperimentato fluttuazioni nelle procedure elettive con la variante Delta. Anche il personale ospedaliero è stato in qualche modo limitato, il che è servito a ridurre ulteriormente il volume delle procedure elettive nel terzo trimestre. Vediamo quelle procedure tornare nel quarto trimestre o all’inizio del prossimo anno.

Wolk prevede anche che la carenza di personale migliori nel Q4. La scorsa settimana, il comitato consultivo della FDA statunitense ha votato a favore del richiamo di Johnson & Johnson per le persone di età pari o superiore a 18 anni dopo almeno 2 mesi dalla dose iniziale.

Performance finanziaria del Q3

Johnson & Johnson ha registrato $2,60 di utili per azione rettificati nel terzo trimestre su $23,34 miliardi di entrate. Secondo Refinitiv, gli esperti avevano previsto $2,35 di EPS rettificato, ma un fatturato leggermente superiore pari a $23,72 miliardi.

Il vaccino COVID-19 di JNJ ha contribuito con $502 milioni alle entrate totali nell’ultimo trimestre. Le vendite dei segmenti consumer, farmaceutico e dei dispositivi medici sono aumentate rispettivamente del 5,3%, 13,8% e 8,0%, secondo il comunicato stampa sugli utili.

Guidance per l’intero anno

Per l’intero anno, Johnson & Johnson prevede ora fino a $9,82 di guadagni per azione su $94,1 miliardi a $94,6 miliardi di vendite. Ha mantenuto la sua guidance per le vendite di vaccini COVID-19 a $2,5 miliardi quest’anno.

All’inizio di quest’anno ad agosto, JNJ ha interrotto la sperimentazione del vaccino contro l’HIV per insufficiente efficacia.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money