TaskUS in calo del 15% dopo l’annuncio di Spruce Point Capital

By: Ruchi Gupta
Ruchi Gupta
Ruchi prende molto sul serio il fitness e il mantenimento di uno stile di vita sano. Nel tempo libero… leggi di piú.
on Gen 20, 2022
  • Il rapporto evidenzia l'esagerazione delle dimensioni aziendali di TaskUs.
  • Spruce svela una scarsa rendicontazione finanziaria.
  • Facebook è responsabile di circa il 28% delle entrate di TaskUs.

TaskUs, Inc. (NASDAQ: TASK) crolla del 15% dopo che Spruce Point Capital ha pubblicato un rapporto dettagliato in cui spiega perché ritiene che le azioni di TaskUs affrontino un rischio di ribasso a lungo termine compreso tra il 24% e il 50% o 17,80 dollari per azione a 26,70 dollari per azione.

Fondata da Jaspar Weir e Bryce Maddock nel 2008, TaskUS è una società di outsourcing di processi aziendali con sede in Texas che si concentra su società di tecnologia digitale ad alto rendimento. Blackstone ha investito circa 250 milioni di dollari nell’azienda per favorire la crescita. Questo investimento ha spinto il valore di TaskUs a oltre 500 milioni di dollari.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Problemi di flusso di cassa

La biografia del CFO dell’azienda non ha evidenziato che un tempo era il contabile di Sify Technologies, una società controllata e fondata da Ramalinga Raju di Satyam Computer Service. Il signor Raju è stato condannato per aver orchestrato il caso di frode finanziaria nel Satyam Computer Service.

Spruce ha scoperto che TaskUs aveva crediti non fatturati per ricavi della durata di un anno che erano in costante aumento negli ultimi diciotto mesi. Ciò suggeriva che la società avrebbe potuto ricevere incassi dopo aver già registrato le entrate.

Aumento della pressione sui margini da Facebook

Facebook è il più grande cliente di TaskUs e rappresenta circa il 28% delle sue entrate. L’azienda fornisce a Facebook servizi di sicurezza dei contenuti, che implicano il monitoraggio e la moderazione dei contenuti controversi.

Spruce ha trovato prove che c’è stata una diminuzione del 22% delle entrate per lavoratore in questo spazio negli ultimi tre trimestri finanziari. Quando TaskUs è stata interrogata dalla Securities and Exchange Commission in merito alla divulgazione degli accordi dei suoi clienti, ha reagito, sostenendo che non dipendeva sostanzialmente da Facebook e altri contratti con i clienti hanno termini simili.

Il rapporto affermava che TaskUs e Facebook avevano sottoscritto un accordo a prezzo fisso, il che significa che molto probabilmente TaskUs stava assorbendo costi aggiuntivi per assicurarsi che il suo miglior cliente rimanesse soddisfatto.

Costi di reclutamento e abbandono sottovalutati

TaskUs attribuisce alla sua cultura aziendale il merito di mantenerla competitivamente forte, il che alla fine si traduce in minori costi di reclutamento e abbandono. Le affermazioni secondo cui i tassi di abbandono dei dipendenti annualizzati per coloro che hanno lavorato per oltre 180 giorni sono stati di circa il 14,9% e il 32% rispettivamente nel 2020 e nel 2019.

Ma, secondo un’intervista con uno degli ex dirigenti dell’azienda, Spruce Capital ha scoperto che la maggior parte del fatturato avviene nei primi 90 giorni. Questo chiede perché l’azienda evidenzia l’importanza dei 180 giorni.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money