Il greggio è alle stelle e 4 valute potrebbero trarne vantaggio

Di:
su Mar 2, 2022
  • Il prezzo del greggio è aumentato vertiginosamente negli ultimi mesi.
  • Il Brent e il West Texas Intermediate hanno superato i 100 dollari.
  • Esaminiamo le valute che potrebbero trarre vantaggio dall'aumento dei prezzi del petrolio.

I prezzi del greggio sono saliti al livello più alto in quasi un decennio poiché gli investitori sono preoccupati per la crisi in corso in Europa. Il Brent, il benchmark globale, è salito a $105 mentre il Western Texas Intermediate (WTI) è salito a $100. Ecco alcune delle principali valute che potrebbero trarre vantaggio dall’aumento dei prezzi del petrolio.

Dollaro USA

Il dollaro USA ha beneficiato leggermente nelle ultime due settimane poiché la crisi prosegue. Ha beneficiato del suo ruolo speciale come valuta di riserva mondiale. Allo stesso tempo, alcune parti dell’economia americana stanno beneficiando dell’aumento dei prezzi del petrolio a causa della grande quantità che producono.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Gli Stati Uniti producono più di 1 milione di barili di petrolio al giorno, essendo il più grande produttore mondiale. Tuttavia, a differenza di altri Paesi, gli Stati Uniti consumano la maggior parte del petrolio che producono e ne importano altro da nazioni come Arabia Saudita e Russia.

Corona norvegese

La corona norvegese si è spostata lateralmente negli ultimi giorni mentre gli investitori osservano gli avvenimenti in Ucraina. La coppia USD/NOK viene scambiata a 8,8692, livello in cui è rimasta negli ultimi giorni. Lo stesso vale per altre coppie come EUR/NOK e GBP/NOK.

La corona norvegese trarrà vantaggio dalla grande quantità di petrolio greggio e gas naturale che la Norvegia esporta ogni giorno. A differenza degli Stati Uniti, la Norvegia esporta la maggior parte del petrolio che produce. Allo stesso tempo, il governo possiede un fondo patrimoniale da trilioni di dollari che probabilmente utilizzerà nel tentativo di sostenere l’economia.

Dollaro canadese

Il Canada è il quarto produttore di petrolio al mondo. Produce più di 4,7 milioni di barili di petrolio ogni giorno ed esporta principalmente negli Stati Uniti. Pertanto, l’economia nazionale beneficia dell’aumento del prezzo del greggio. Questo spiega perché la coppia USD/CAD è stata in trend laterale negli ultimi giorni.

Il dollaro canadese sarà sostenuto anche dalle azioni della Bank of Canada (BOC). Gli analisti prevedono che la banca aumenterà i tassi di interesse nel tentativo di rallentare l’aumento dell’inflazione.

Yuan cinese

Lo yuan cinese ha avuto un forte trend rialzista negli ultimi mesi. È persino scambiato al livello più alto da aprile 2018 ed è aumentato del 12% dal livello più basso del 2020.

La Cina non produce petrolio ed è il maggior consumatore al mondo. Tuttavia, il Paese trarrà vantaggio dall’aumento dei prezzi del greggio perché probabilmente riceverà spedizioni a sconto dalla Russia sanzionata. Inoltre, è probabile che alcune nazioni si rivolgeranno allo yuan come nuova alternativa al dollaro USA.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money