La forza dell'USD salva gli investitori stranieri nel mercato azionario

Di:
su Nov 2, 2022
Listen to this article
  • L'S&P 500 è sceso del 19% quest'anno, ma l'indice USD è salito del 16,5%
  • Ciò ha protetto gli investitori stranieri dalle perdite, con l'USD che ha mascherato il declino dell'S&P 500
  • Investitori in JPY quasi positivi, GBP in calo del 7%, EUR in calo dell'8%

Numeri in rosso. Numeri in rosso ovunque guardi.

Questa è la storia del 2022. A meno che, ovviamente, non si parli del dollaro USA.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Ho scritto ampiamente sulla forza ridicola del dollaro quest’anno, incluso un articolo sul perché è così forte e sul perché ha perfettamente senso mentre il mondo combatte tutta questa incertezza. In questo articolo, tuttavia, voglio dimostrare come la forza del dollaro abbia contribuito a proteggere il colpo per gli investitori di paesi più lontani, come me, provenienti dall’Irlanda, parte dell’eurozona.

In primo luogo, facciamo un breve riepilogo di quanto il dollaro si sia piegato all’opposizione quest’anno. Un’immagine dice più di mille parole e tutto il resto, quindi eccoci qui:

OK. Il dollaro è forte, l’abbiamo capito.

Ma è così forte che ha fatto sembrare buoni alcuni cattivi investimenti, dal fatto che quei cattivi investimenti sono denominati in dollari.

Prendi l’S&P 500, ampiamente visto come un proxy per il mercato azionario statunitense. In calo del 19% quest’anno, gli investitori hanno preso batoste quotidianamente per quasi 10 mesi. Ma diamo un’occhiata a come cambia la prospettiva quando capovolgi i rendimenti nelle valute locali.

Il grafico sottostante presenta l’S&P 500 in verde, mostrando il suo brutto calo. Ma con l’S&P denominato in USD, per gli investitori che vi hanno investito valute estere, il dolore non è stato così grave: più una leggera sbornia che una grave malattia, per così dire.

Forse è più chiaro presentarlo nel formato seguente. Questo grafico mostra i rendimenti annuali dell’S&P 500 in valute estere:

Se sei giapponese, sei quasi al verde! Nel frattempo, nel Regno Unito, se a Lizz Truss fosse stato permesso di resistere ancora un po’ (trovi una mia analisi sul panico che ha causato qui), forse quella parità sterlina/dollaro avrebbe potuto spingere i britannici che si appoggiano agli Stati Uniti in territorio positivo.

Per quanto mi riguarda, sono sceso di circa l’8% quest’anno in termini di euro. Non è bello, ma aiuta ad attenuare il colpo rispetto a valutarlo in termini di dollari. Questo non cambia il fatto che il mercato è stato pessimo, e il dollaro USA rimane la valuta di riserva mondiale (per i motivi che ho spiegato in precedenza qui).

Ma è davvero incredibile quanto sia stato solido il dollaro che, anche in questo terribile ambiente per gli asset a rischio, ha spinto l’S&P 500 solo in perdite minori in diverse valute. Naturalmente, per noi persone dell’eurozona che vanno in vacanza nei paesi del dollaro, questo incide negativamente sul conto il banca, ma vediamo che il dollaro sta semplicemente portandosi l’S&P 500 sulle spalle.

Comunque, come ho detto, il dollaro è la valuta di riserva mondiale e gli investimenti dovrebbero essere valutati in base a questo fatto. Ho ripubblicato i miei investimenti sul mercato negli ultimi 1-2 mesi, nonostante i miei sentimenti pessimisti siano rivolti all’inverno, e gran parte di ciò è dovuto all’entità del calo in termini di dollari.

Tuttavia, per gli investitori stranieri che hanno spese in valuta estera, guadagnano uno stipendio in una valuta estera e vivono la propria vita in una valuta straniera, è importante ricordare che i rendimenti non sono stati davvero così negativi una volta convertiti di nuovo.

Almeno, questo è ciò che mi dico mentre piango fino a dormire ogni notte mentre fisso il mio portafoglio.

Investi in criptovalute, titoli, ETF & altro in pochi minuti con il tuo broker preferito, eToro

10/10
67% of retail CFD accounts lose money