L’utile netto di HSBC scende del 54% nel Q3

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Ott 27, 2020
  • L'utile netto di HSBC scivola del 54% nel Q3.
  • La banca d'investimento segnala un calo delle entrate dell'11%.
  • HSBC prevede una riduzione più ampia nella base dei costi annuali per il 2022.

In un annuncio martedì, HSBC Holdings plc (LON: HSBA) ha affermato che il suo utile netto ha registrato un calo nel terzo trimestre fiscale. La società ha attribuito il calo alle sue entrate che erano sotto pressione nel terzo trimestre a causa della pandemia di Coronavirus che ha portato a tassi di interesse più bassi.

Martedì, le azioni della società sono aumentate di circa il 4% nel trading pre-mercato e sono aumentate di un altro 2% all’apertura del mercato. Includendo l’azione dei prezzi, HSBC è quotata a 342 penny per azione contro un minimo da inizio anno di 283 penny per azione a fine settembre. In confronto, HSBC aveva iniziato l’anno a un prezzo per azione di 595 penny per azione.

HSBC segnala un calo delle entrate dell’11%

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

HSBC ha registrato un utile netto di 1,04 miliardi di sterline nel terzo trimestre, che rappresenta un calo su base annua del 54% da 2,28 miliardi di sterline. Anche FactSet Consensus per l’utile netto nel terzo trimestre si è attestato a un aumento di 1,71 miliardi di sterline. In un rapporto interno della scorsa settimana, HSBC ha rivelato di aver bloccato 1,5 miliardi di sterline di liquidità dei clienti in conti dormienti.

In termini di entrate, la banca d’investimento ha registrato un calo dell’11% anno su anno a 9,15 miliardi di sterline. HSBC si aspetta che la crisi del COVID-19 in corso manterrà i tassi di interesse globali più bassi nei prossimi mesi, il che potrebbe pesare sul suo reddito netto da interessi nel quarto trimestre.

La multinazionale britannica ha inoltre evidenziato un significativo calo delle sofferenze nell’ultimo trimestre. Per il quarto trimestre, prevede ora fino a 9,97 miliardi di sterline di perdite su crediti. Nel primo semestre fiscale, ha aggiunto HSBC, i costi di svalutazione hanno avuto un impatto significativo sulla performance finanziaria. Nel suo rapporto pubblicato all’inizio di agosto, HSBC aveva registrato un calo del 77% dell’utile netto del primo semestre.

HSBC prevede una riduzione più ampia nella base dei costi annuali per il 2022

La banca con sede a Londra ha anche affermato martedì che si aspetta una riduzione più ampia della sua base di costi annuali nel 2022 rispetto ai 23,78 miliardi di sterline che aveva inizialmente previsto. HSBC ha fatto ricorso alla sospensione del dividendo all’inizio di quest’anno per attutire il colpo economico della crisi del COVID-19. Martedì ha affermato che una consultazione normativa e le condizioni economiche nei primi mesi del 2021 determineranno se un dividendo per il 2020 sarà ripristinato.

L’anno scorso HSBC ha registrato un andamento leggermente negativo sul mercato azionario con un calo annuo di circa l’8%. Al momento, la sesta banca più grande del mondo ha una capitalizzazione di mercato di 69,49 miliardi di sterline.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro