GBP/USD: sterlina britannica stabile dopo le forti vendite al dettaglio in UK ad ottobre

Scritto da: Crispus Nyaga
Novembre 20, 2020
  • GBP/USD in crescita dopo che l'ONS ha pubblicato forti numeri di vendita al dettaglio in UK.
  • Le vendite complessive sono aumentate di un tasso annualizzato del 5,8%, per il sesto mese consecutivo.
  • I dati sono arrivati due giorni dopo che il Bureau ha rilasciato forti dati sull'inflazione.

La sterlina britannica sta per concludere la terza settimana consecutiva di guadagni dopo gli ultimi dati sulle vendite al dettaglio nel Regno Unito e le ultime notizie sulla Brexit. La coppia GBP/USD è quotata a 1,3262, che è superiore del 4,65% rispetto al minimo di settembre di 1,2674.

Trend recente GBP/USD

Le vendite al dettaglio in UK sono diminuite ad ottobre

A ottobre, il numero di nuovi casi Covid nel Regno Unito ha iniziato a salire lentamente portando a nuove lievi restrizioni da parte dell’amministrazione Boris Johnson.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Di conseguenza, le vendite al dettaglio del paese sono aumentate dell’1,2% in ottobre, un aumento minore rispetto all’aumento dell’1,4% del mese precedente. Su base annualizzata, le vendite complessive sono aumentate del 5,8%, anche meglio dell’aumento del 4,6% di settembre. Le vendite totali sono aumentate negli ultimi sei mesi consecutivi dopo essere diminuite del 18,1% ad aprile.

Le vendite al dettaglio principali, che non includono cibo ed energia volatili, sono aumentate dell’1,3%, un aumento inferiore all’1,5% di settembre. Ciò ha portato a un aumento del 7,8% su base annua, anche superiore al 6,4% del mese precedente. Gli investitori Forex si aspettavano che le vendite generali e core sarebbero aumentate rispettivamente del 4,2% e del 5,9%.

Questi numeri sono arrivati due giorni dopo che l’Office of National Statistics (ONS) ha pubblicato i dati sull’inflazione di ottobre. I numeri hanno mostrato che i prezzi complessivi sono aumentati dello 0,7% in ottobre, in leggero aumento rispetto allo 0,5% del mese precedente. Questo aumento è stato principalmente dovuto a un aumento del 2,8% di vestiti, cibo e arredi. In una dichiarazione dopo il risultato del CPI, un analista di Deloitte ha evidenziato:

“I dati sull’inflazione di ottobre sono stati leggermente superiori alle aspettative. Tuttavia riflettono un ambiente disinflazionistico, dato l’attuale contesto di debole crescita dei salari, aumento della disoccupazione e abbondante capacità inutilizzata”.

Nel frattempo, anche la coppia GBP/USD sta reagendo ai problemi della Brexit mentre si avvicina la scadenza a dicembre. Ieri le trattative tra Michel Barnier e David Frost, i due principali negoziatori, sono stati rinviati dopo che un partecipante è risultato positivo al virus. I due hanno promesso di continuare comunque con le discussioni. Tuttavia, secondo The Times, Barnier dirà ai leader dell’UE che i colloqui sono ancora bloccati sulle questioni di pesca e regole di parità.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Analisi tecnica GBP/USD

GBP/USD
Grafico tecnico GBP/USD

Sul grafico giornaliero, la coppia GBP/USD è aumentata costantemente negli ultimi mesi, principalmente a causa di un dollaro USA più debole. Da settembre, la coppia è salita da 1,2672 a un massimo di 1,3310. Il prezzo rimane al di sopra delle due linee di tendenza ascendenti mostrate in nero.

È anche circa l’1,40% al di sotto dell’importante livello di resistenza di 1,3475. Pertanto, nel breve termine, la coppia probabilmente continuerà a salire mentre i rialzisti mirano alla prossima resistenza a 1,3475. Puoi utilizzare questa guida per imparare ad interpretare i grafici forex.

Per questa previsione, il punto di invalidazione o il luogo ideale per mettere uno stop loss è 1,3195, che è un livello psicologico importante.