Il prezzo del rame resta in trend rialzista per i colloqui sul superciclo delle commodities

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando Faith non… read more.
on Mag 5, 2021
  • Il rally del prezzo del rame è al centro dei colloqui in corso su un superciclo delle commodities.
  • Il prezzo del metallo è sceso dopo aver toccato un massimo di 10 anni alla fine della scorsa settimana.
  • La ripresa economica e gli sforzi di decarbonizzazione hanno alimentato il rally.

Il prezzo del rame è in un pattern di consolidamento dopo aver raggiunto un massimo di 10 anni giovedì la scorsa settimana. Al momento, i futures sul rame erano in ribasso dello 0,08% a 4,5255. Il metallo rosso rimane in una tendenza al rialzo in mezzo ai continui discorsi su un superciclo della commodity. La ripresa di varie economie, insieme al passaggio a un’economia verde più sostenibile, hanno alimentato la domanda del metallo.

Prezzo del rame

Superciclo delle commodities

Dall’inizio dell’anno si parla di un superciclo delle commodities. Dopo che la pandemia di coronavirus ha colpito il mondo nel 2020, analisti e investitori hanno visto il 2021 come l’anno in cui le economie si sarebbero riprese e avrebbero spinto la domanda di varie materie prime a nuovi livelli. Mentre alcuni analisti considerano la situazione attuale un semplice mercato rialzista rispetto a un superciclo, una cosa è innegabile: i prezzi delle commoties sono ai massimi storici.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il rame è una delle commodity che ha rilevato significativi aumenti di prezzo di recente. La scorsa settimana, i futures sul rame al COMEX hanno raggiunto il massimo degli ultimi 10 anni a $4.550 per libbra ($10.008 per tonnellata).

Domanda guidata dalla decarbonizzazione

Il rally del prezzo del rame è stato in gran parte alimentato dalla transizione in corso alle economie verdi. Varie parti del mondo, dalla Cina agli Stati Uniti e all’Europa, hanno emanato rigorose regole sulle emissioni che faciliteranno la decarbonizzazione a breve e lungo termine. La crescente accettazione e domanda di veicoli elettrici e delle infrastrutture coinvolte ha portato i rialzisti a ottenere il controllo del mercato del rame.

Ripresa economica

Il prezzo del rame trova ulteriore sostegno nella costante ripresa delle economie. Il metallo rosso è ampiamente utilizzato nei progetti di costruzione, industriali ed elettrici. Cina e Stati Uniti sono tra i Paesi che hanno registrato forti dati economici. Oltre ad altri dati economici, i dati manifatturieri di entrambe le nazioni hanno evidenziato l’espansione del settore.

La scorsa settimana, il PMI manifatturiero cinese era a 51,1. Sebbene abbia mancato la stima di 51,7, un numero superiore a 50 segnala comunque un’espansione. Ieri, il PMI manifatturiero ISM statunitense si è attestato a 60,7 rispetto a 64,7 di marzo e al 65,0 previsto. I dati sugli ordini di fabbrica negli Stati Uniti avranno un ulteriore impatto sul prezzo del rame.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro