EUR/USD destinato a scendere a 1,1700 per la condotta rigida della Fed – ING

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Giu 21, 2021
  • Negli ultimi giorni la coppia EUR/USD ha registrato una forte tendenza al ribasso.
  • Il declino della coppia ha accelerato dopo la decisione rigida della Fed.
  • Gli analisti di ING ritengono che la coppia continuerà a scendere a 1,1700.

Secondo gli analisti di ING, il tasso di cambio EUR/USD è sulla buona strada per scendere dell’1,52% a 1,1700. La coppia viene scambiata a 1,1885, che è di oltre il 3% al di sotto del livello più alto di quest’anno.

EUR/USD
Azione di prezzo EUR/USD

L’euro scenderà ulteriormente

La coppia EUR/USD è crollata la scorsa settimana mentre gli investitori riflettevano sulla decisione del tasso di interesse della Federal Reserve. La banca ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse nell’intervallo 0% e 0,25%. La banca si è anche impegnata a mantenere intatto il suo programma di acquisti di asset da 120 miliardi di dollari al mese.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il cambiamento più notevole nella dichiarazione è stato che la Fed ha segnalato che inizierà ad aumentare i tassi di interesse nel 2023, prima del previsto 2024. Pertanto, gli investitori ritengono che la banca inizierà presto a ridurre i suoi acquisti di asset. La banca ha segnalato che era a suo agio a lasciare intatta la politica nelle dichiarazioni precedenti, affermando che la ripresa in corso era transitoria.

Guardando al futuro, l’EUR/USD reagirà oggi all’ultima testimonianza di Christine Lagarde. Il presidente della BCE parlerà dello stato dell’economia dell’Eurozona ora che la variante Delta del virus ha iniziato a diffondersi. Probabilmente risponderà anche alla decisione della Fed della scorsa settimana.

Anche Jerome Powell, il presidente della Fed, testimonierà davanti al Congresso martedì e mercoledì. Storicamente, la sua testimonianza tende a far muovere il dollaro USA e le azioni americane nel suo primo giorno di testimonianza. Altri numeri importanti che influenzeranno l’EUR/USD questa settimana saranno gli avviamenti immobiliari negli Stati Uniti e i dati PMI flash di produzione e servizi. La coppia reagirà anche agli ultimi dati sul PIL degli Stati Uniti, sui beni durevoli e sui numeri iniziali delle richieste di disoccupazione.

In una nota, gli analisti di ING ritengono che la coppia continuerà a scendere dopo le recenti decisioni della Fed e della BCE. Hanno scritto:

“L’EUR/USD si sta consolidando dopo il pesante sell-off della scorsa settimana e ci aspettiamo di vedere un ambiente di correzioni superficiali e nuovi minimi. La direzione di marcia sembra essere al minimo di marzo a 1,1700, a meno che la Fed non remi in qualche modo indietro sul sentimento più severo.

Previsioni tecniche EUR/USD

EUR/USD
Grafico tecnico EUR/USD

La coppia EUR/USD ha registrato una forte tendenza al ribasso nelle ultime sessioni. È riuscito a passare da 1,2265 a 1,1887. Si è anche spostato al di sotto del livello di ritracciamento di Fibonacci del 61,8% e delle medie mobili a 25 e 15 giorni. Anche il Relative Strength Index (RSI) è al di sotto del livello di ipervenduto di 30. Pertanto, la coppia probabilmente continuerà a scendere poiché i ribassisti prendono di mira il successivo supporto chiave a 1,1700.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro