Previsioni del greggio: preoccupa la domanda globale

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando… read more.
on Ott 14, 2021
  • Il prezzo del greggio rimane sopra gli $80 anche dopo che l'OPEC+ ha abbassato le sue previsioni di domanda.
  • L'attenzione è sui dati dell'EIA di giovedì per una conferma della build dell'API più alta del previsto.
  • Putin ha affermato che il prezzo del petrolio potrebbe raggiungere i $100 al barile entro la fine dell'anno.

Il prezzo del greggio si mantiene stabile al di sopra del livello cruciale di $80 anche dopo che l’OPEC+ ha modificato le sue prospettive di domanda per l’anno in corso.

crude oil price
prezzo del greggio

Prospettive della domanda di petrolio

Nel rapporto mensile pubblicato mercoledì, l’OPEC + prevede che la domanda mondiale di petrolio aumenterà di 5,82 milioni di barili al giorno. La cifra è in calo rispetto alla precedente previsione di 5,96 milioni di barili al giorno.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La revisione al ribasso si fonda sui dati diffusi negli ultimi tre trimestri. Tuttavia, la coalizione si è affrettata ad aggiungere che questa prospettiva potrebbe essere soggetta a miglioramento se i prezzi del gas naturale continueranno a salire. Per quanto riguarda il prossimo anno, l’OPEC+ ha mantenuto le sue prospettive di domanda a 4,2 milioni di barili al giorno.

Nonostante le continue preoccupazioni sulla domanda globale di petrolio, vari analisti sono dell’opinione che il prezzo del greggio continuerà a registrare guadagni significativi nei prossimi mesi. Ad esempio, Goldman Sachs prevede che la merce raggiungerà i $90 al barile entro la fine dell’anno.

Mercoledì, il presidente russo ha superato questa cifra affermando che il petrolio potrebbe essere scambiato a $100 al barile nel prossimo futuro. Parlando in vista della Russian Energy Week, Vladimir Putin ha inoltre affermato che l’alleanza probabilmente continuerà con il suo attuale accordo di produzione fino alla fine del 2022. Con riferimento alla crisi energetica in corso in Europa, Putin ha indicato che il suo paese era disposto a fornire ulteriori risorse naturali gas alla continua su richiesta.

Il prezzo del greggio sta reagendo ulteriormente ai dati settimanali sulle scorte di petrolio degli Stati Uniti. Le cifre di questa settimana sono state ritardate di un giorno a causa delle festività del Columbus Day.

Nella tarda serata di mercoledì, l’American Petroleum Institute (API) ha rilasciato numeri superiori alle attese. Secondo l’istituto, la quantità di olio in deposito è aumentato di 5.213 milioni di barili nella settimana terminata l’8 ottobre. Gli analisti si aspettavano una build inferiore di 140.000 barili rispetto ai 951.000 della settimana precedente. Tuttavia, le scorte di benzina e distillati sono diminuite rispettivamente di 4,6 milioni e 2,7 milioni di barili.

Analisti e investitori cercheranno di confermare la tendenza sotto forma di dati di inventario previsti per il rilascio da parte dell’EIA giovedì pomeriggio. Nelle ultime due versioni, l’agenzia ha registrato una build inaspettata. In effetti, l’andamento attuale delle scorte statunitensi riflette le prospettive della domanda dell’OPEC+. I dati di inventario, insieme alle previsioni delle principali parti interessate, potrebbero frenare i guadagni del prezzo del petrolio greggio a breve termine.

Prospettive tecniche del prezzo del petrolio

I futures WTI vengono scambiati al di sopra della zona di supporto cruciale di 80 nonostante i numeri di scorte dell’API superiori al previsto. Dopo aver toccato il massimo da 7 anni lunedì, il prezzo del greggio è tornato al minimo di mercoledì di 79,40.

Al momento in cui scriviamo, il benchmark per il petrolio statunitense è aumentato dello 0,64% a 81,04. Su un grafico a due ore, viene scambiato leggermente al di sopra delle medie mobili esponenziali a 25 e 50 giorni.

Mi aspetto che il prezzo del greggio venga scambiato all’interno di un intervallo ristretto in vista dei dati sulle scorte dell’EIA. Probabilmente troverà supporto lungo l’EMA a 25 giorni a 80,61 mentre sperimenta resistenza al massimo di 81,60 di martedì.

Anche con una build più alta del previsto, i futures WTI probabilmente rimarranno stabili al di sopra della zona di supporto cruciale di 80. I ribassisti potrebbero tentare di rompere il supporto testando nuovamente il minimo settimanale di 79,41 prima di rimbalzare sopra 80,00. Il rovescio della medaglia, una mossa del bordo superiore del suddetto canale orizzontale probabilmente posizionerà il livello di resistenza a 82,49.

crude oil price
prezzo del greggio
Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro