Le criptovalute si discostano dalle azioni per la terza volta quest'anno

Di:
su Nov 11, 2022
Listen to this article
  • Bitcoin e il mercato azionario sono stati al passo per tutto l'anno
  • Si sono verificate tre deviazioni: crollo di Terra, Celsius e ora FTX
  • La volatilità rimane significativamente più alta rispetto alle azioni, come mostrano i grafici sottostanti

Che settimana per le criptovalute.

Il crollo di una degli exchange chiave del settore, FTX , ha gettato l’intero mercato nel caos (analisi approfondita qui). Con un buco nel bilancio di circa 8 miliardi di dollari, i mercati hanno nuovamente vacillato.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

È il più grande evento in criptovalute da maggio, quando Luna, il coin ex top 10, è crollata a zero insieme alla stablecoin UST. Tracciare il prezzo di Bitcoin nel corso dell’anno mostra come questi due episodi abbiano abbassato il prezzo in entrambi i casi.

Ho lavorato molto sulla correlazione tra Bitcoin e il mercato azionario quest’anno, più recentemente in questa analisi approfondita. Ho tracciato la correlazione e ho notato che è aumentata notevolmente nell’aprile di quest’anno, proprio quando siamo passati a un nuovo regime di tassi di interesse.

Come indica questo recente rapporto di Bitfinex, la correlazione ha iniziato a diminuire in ottobre, come si riflette anche nel grafico sopra. Il rapporto ha anche indicato che la performance di Bitcoin ed Ethereum quest’anno è stata migliore rispetto ai titoli tecnologici come Meta e Snap.

Nell’ultima settimana, tuttavia, abbiamo assistito a una grande divergenza. Naturalmente, ciò è dovuto alla debacle FTX. In effetti, se FTX non fosse imploso, è interessante fantasticare su dove potrebbe essere stato Bitcoin. Una lettura positiva dell’inflazione ha fatto salire il mercato azionario, con il Nasdaq che è salito del 7,5% e l’S&P 500 che ha superato il 5%.

Mentre Bitcoin è rimbalzato, tracciando i prezzi nel corso dell’anno mostra che questa è la terza grande deviazione tra le due classi di asset: la prima è il crollo di Luna (8 maggio) e Celsius che sospende i prelievi, ufficializzandone il loro crollo (12 giugno).

I dati dipingono un quadro interessante. Sebbene Bitcoin abbia seguito le criptovalute tutto l’anno, rimane soggetto a enormi rischi idiosincratici. La sua volatilità è anche un taglio sopra il mercato azionario, per usare un eufemismo. Non guardare oltre il grafico che ho tracciato di seguito della variazione giornaliera del prezzo di entrambe le asset class.

In conclusione, Bitcoin resta prigioniero dell’incerto clima macroeconomico in cui ci troviamo. Rimangono fondamentali le letture dell’inflazione e le azioni della Federal Reserve, che ha alzato i tassi di interesse a una velocità senza precedenti.

Tuttavia, le criptovalute conservano ancora rischi idiosincratici, come indicano gli eventi di questa settimana. Prima di FTX, abbiamo anche assistito al crollo di Luna e all’incidente di Celsius che ha fatto crollare i mercati delle criptovalute mentre il mercato azionario andava avanti come al solito.

Sarà interessante monitorare la correlazione e la volatilità nel lungo periodo, ma per il momento, e almeno nel prossimo futuro, le criptovalute rimangono un taglio significativo al di sopra quando si tratta di rischio.

Investi in criptovalute, titoli, ETF & altro in pochi minuti con il tuo broker preferito, eToro

10/10
67% of retail CFD accounts lose money