Spiegazione indicatori tecnici

Spiegazione indicatori tecnici

By: Harry Atkins
Harry Atkins
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione e gestione… read more.
Updated: Ago 9, 2020
0/5 Star rating
Principiante
Tempo di lettura: 4 minuti

Gli analisti tecnici si affidano a una serie di strumenti per prevedere l’andamento futuro dei prezzi. Gli indicatori tecnici sono l’epicentro dell’analisi sui mercati dei capitali in quanto forniscono informazioni preziose sulla probabile evoluzione del prezzo.

I. Cosa sono gli indicatori tecnici?

Gli indicatori tecnici sono calcoli matematici basati su prezzo e volume che i trader utilizzano per effettuare l’analisi tecnica del mercato. Gli analisti tecnici si affidano a questi strumenti per cercare di interpretare e prevedere il mercato.

Gli indicatori appaiono come un’aggiunta o una sovrapposizione sui grafici di trading progettati per fornire informazioni sul movimento dei prezzi. Gli indicatori vengono mostrati sotto forma di candele che i trader possono utilizzare per prevedere dove il prezzo è probabile che vada a finire.

II. Tipi di indicatori

Esistono quattro tipi di indicatori principali nei mercati:

  • Indicatori di tendenza
  • Indicatori di momentum
  • Indicatori di volume
  • Indicatori di volatilità

Indicatori di tendenza

Gli indicatori di tendenza sono progettati per mostrare in quale direzione si sta muovendo il mercato, sia al rialzo che al ribasso. Conosciuti anche come oscillatori, questi indicatori si muovono tra valori massimi e minimi. Alcuni dei migliori indicatori di tendenza sono la media mobile di convergenza divergenza, Ichimoku Kinko Hyo e SAR parabolico.

Indicatori di momentum

Gli indicatori di momentum integrano altri indicatori di tendenza indicando quanto sia forte una tendenza in una determinata direzione. Questi indicatori sono utili anche per individuare i punti di massimo e minimo del mercato e per segnalare se sta per verificarsi un’inversione di tendenza. Alcuni degli indicatori di momentum comunemente usati includono l’indice di forza relativa e l’indicatore stocastico.

Indicatori di volume

Il volume fornisce informazioni su quante unità di un determinato asset sono state scambiate in un momento specifico. Analizzando il volume, i trader possono determinare quanto sia forte una certa tendenza, sia essa rialzista o ribassista.

Indicatori di volatilità

Gli indicatori di volatilità forniscono informazioni aggiuntive su quanto cambia il prezzo di un asset in un determinato periodo. Analizzando il livello di volatilità, questi indicatori possono prevedere quanto sarà facile entrare e uscire da una posizione. Un volatilità bassa è segno di piccoli cambiamenti di prezzo, mentre una volatilità alta indica rapidi cambiamenti di prezzo.

III. Come utilizzare gli indicatori tecnici

Contrariamente alla percezione popolare, gli indicatori tecnici non sono una strategia di trading. Al contrario, sono strumenti correlati posti in cima ai grafici per cercare di identificare le condizioni di mercato. Data la gamma di indicatori disponibili nelle varie piattaforme di trading, il tipo di indicatore da utilizzare dipende dal tipo di strategia che un trader intende costruire.

I trader alla ricerca di operazioni a lungo termine e di grandi profitti potrebbero doversi concentrare su una strategia di tendenza che si basa su indicatori come le medie mobili. Al contrario, i trader che si concentrano su operazioni piccole e a breve termine potrebbero dover focalizzare la propria strategia su indicatori di volatilità.

Quando si selezionano coppie di indicatori, è importante considerare sia gli indicatori principali che quelli in ritardo. Gli indicatori principali come il RSI generano segnali di trading prima che si verifichino le condizioni di mercato per entrare in una posizione. Gli indicatori in ritardo, d’altra parte, generano segnali quando le condizioni di mercato sono già apparse e sono quindi utilizzati per confermare gli indicatori principali, consentendo di evitare di fare trading su segnali falsi.


Risk disclaimer

Invezz è un luogo in cui le persone possono trovare informazioni affidabili e imparziali su finanza, trading e investimenti, ma non offriamo consulenza finanziaria e gli utenti dovrebbero sempre svolgere le proprie ricerche. Le attività trattate su questo sito web, comprese azioni, criptovalute e materie prime, possono essere altamente volatili e i nuovi investitori spesso perdono denaro. Il successo sui mercati finanziari non è garantito e gli utenti non dovrebbero mai investire più di quanto possono permettersi di perdere. Dovresti considerare le tue condizioni personali e prenderti il ​​tempo per esplorare tutte le opzioni a disposizione prima di fare qualsiasi investimento. Leggi la nostra liberatoria sui rischi >

Fact-checking & references

La precisione è la nostra priorità numero uno. I nostri redattori esaminano costantemente i contenuti di Invezz, assicurando che tutte le informazioni siano aggiornate e riviste ove necessario. Ulteriori informazioni sul nostro processo di verifica dei fatti >

Harry Atkins
Financial Writer
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione e gestione di contenuti di alto profilo… read more.

Corsi correlati

Investire nel mercato azionario è uno dei modi migliori per guadagnare e far aumentare la propria ricchezza. L’investimento in azioni può servire come un affidabile flusso di reddito passivo che protegge il capitale dall’inflazione. Inoltre, molte aziende condividono con gli investitori una parte dei loro profitti sotto forma di dividendi…
Lo spread betting finanziari sono una forma di investimento che consiste nel scommettere sul movimento dei mercati finanziari globali. In altre parole, è il trading sui mercati, piuttosto che il trading nei mercati. In termini molto generali, lo spread betting fa una previsione sul movimento del mercato, sia verso l’alto…
Quali azioni acquistare Trovare le azioni giuste in cui investire non è un’impresa facile. Anche se alcuni potrebbero dire che le azioni blue-chip sono la scommessa migliore, non si può mai essere troppo sicuri. Anche le aziende più forti, come Coca Cola e Apple, sono ancora vulnerabili a condizioni…