Come scegliere azioni vincenti

By: Harry Atkins
Harry Atkins
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione e gestione… read more.
Updated: Lug 7, 2020
0/5 Star rating
Principiante
Tempo di lettura: 13 minuti

I. Quali azioni acquistare

Trovare le azioni giuste in cui investire non è un’impresa facile. Anche se alcuni potrebbero dire che le azioni blue-chip sono la scommessa migliore, non si può mai essere troppo sicuri. Anche le aziende più forti, come Coca Cola e Apple, sono ancora vulnerabili a condizioni che sfuggono al loro controllo. Tali condizioni possono includere correzioni diffuse, recessioni economiche o eventi inaspettati, noti anche come eventi black swan.

Tuttavia, ci sono precauzioni che puoi prendere per proteggere il tuo capitale. Ne parleremo in questo articolo insieme ai seguenti argomenti:

  • Metriche da considerare nella selezione delle azioni.
  • Importanza dell’analisi fondamentale quando si acquista un titolo.
  • Importanza dell’analisi tecnica quando si acquista un titolo.
  • Passaggi da considerare prima di investire.

Continua a leggere per avere maggiori informazioni su quali azioni investire.

II. Metriche da considerare per la selezione delle azioni

Le metriche sono criteri che possono aiutare a restringere l’elenco delle azioni che possono essere vincenti. Se applicate correttamente e coerentemente, ridurrete al minimo i rischi e aumenterete il ritorno sull’investimento. Non solo proteggerai il tuo capitale, ma avari anche una buona possibilità di farlo crescere.

Ci sono molte metriche che si possono utilizzare per mettere insieme una lista delle migliori azioni da acquistare. Molti investitori preferiscono guardare fattori fondamentali come il conto economico annuale per capire la salute finanziaria di un’azienda. D’altra parte, c’è chi guarda a fattori tecnici come le tendenze attuali per scoprire i migliori titoli da acquistare oggi.

Per il bene di entrambi i tipi di investitori, prenderemo in considerazione sia i fattori fondamentali che quelli tecnici.

Metrica fondamentale

I fattori fondamentali riguardano il valore intrinseco del titolo. Gli analisti fondamentali spesso guardano a questi fattori:

Rapporto prezzo/utili (Rapporto PE)

Il rapporto prezzo/utili è una delle metriche di valutazione più popolari a cui gli investitori guardano per determinare il valore relativo di un’azione. La metrica indica se un titolo è sopravvalutato o sottovalutato. Esso determina il valore di mercato di un’azione in relazione ai guadagni della società.

Per calcolare il rapporto prezzo/utili, basta dividere il prezzo di mercato di un’azione (o la sua capitalizzazione di mercato) per il suo guadagno per azione (o guadagno totale). L’utile per azione al denominatore può essere quello indicato nel più recente rapporto di utile per il calcolo dell’attuale rapporto prezzo/utili. D’altra parte, se si utilizza l’utile per azione previsto nel prossimo rapporto sugli utili per azione stimato dagli analisti, è possibile calcolare il rapporto prezzo/utili prospettico.

Come regola generale, le azioni che hanno un rapporto prezzo/utili inferiore a 15 sono considerate sottovalutate, o stock di valore. D’altra parte, i titoli azionari che hanno rapporti prezzo/utili superiori a 20 sono considerati sopravvalutati, o titoli in crescita.

Un altro parametro di valutazione simile è il rapporto tra prezzo e vendita. Il rapporto prezzo/vendita è particolarmente utile per determinare la valutazione relativa di un titolo rispetto ad altri dello stesso settore quando una società ha un utile negativo. Questo perché il rapporto prezzo/utili è inconcludente quando gli utili sono negativi. In questo calcolo, invece di dividere la capitalizzazione di mercato per i guadagni totali, viene divisa per il totale delle vendite o dei ricavi.

Rapporto debito/capitale proprio

Il debito può stimolare la crescita di un’azienda in quanto fornisce il capitale necessario per stimolare gli sforzi di espansione. Tuttavia, un debito eccessivo può anche essere la causa del fallimento di un’azienda. Pertanto, assicurati di guardare a questa metrica prima di considerare l’acquisto delle azioni di qualsiasi società. Questo ti aiuterà ad avere un’idea dello stato di salute generale dell’azienda.

Il rapporto debito/patrimonio netto può essere calcolato utilizzando il bilancio di una società. Si tratta semplicemente di un debito diviso per il capitale proprio. Un numero elevato rispetto ad altre aziende dello stesso settore può essere considerato un problema. Spesso significa che l’azienda fa affidamento sul debito per finanziare le operazioni.

Tasso di crescita delle vendite

Il tasso di crescita delle vendite di un’azienda in un periodo di tre-cinque anni ti dà un’idea molto chiara sulla domanda crescente per il prodotto o il servizio dell’azienda. Dovresti essere prudenti se il tasso di crescita dell’azienda sta diminuendo, specialmente quando l’economia è in piena espansione. Questo può essere un indicatore che aiuta a dimostrare che l’azienda è stagnante e potrebbe fallire se non si adatta correttamente. Potrebbe anche significare che si tratta di un’azienda consolidata che ha conquistato la maggior parte della sua quota di mercato nel suo settore. Si tratta spesso di società di successo.

D’altra parte, potresti voler prendere in considerazione le azioni di aziende che hanno un tasso di crescita in forte espansione. Spesso si tratta di azioni a piccola capitalizzazione che offrono un nuovo prodotto o introducono un’innovazione tecnologica in un mercato non servito. Per esempio, le azioni della marijuana hanno passato diversi anni a salire e molte di queste hanno mostrato tassi di crescita delle vendite impressionanti mentre salivano verso il loro picco.

Molto spesso, alti tassi di crescita delle vendite si traducono in elevati rapporti prezzo/utili. Ciò è dovuto al fatto che gli investitori prevedono prezzi più elevati in futuro a causa dell’elevata crescita delle vendite.

Altre metriche

Ci sono molte altre fondamentali metriche di investimento che gli investitori dovrebbero prendere in considerazione prima di acquistare un’azione. Queste includono il ritorno sul capitale proprio (ROE), il free cash flow (FCF), il payout ratio, il dividend yield, il PEG ratio, ecc. Tutte queste metriche fondamentali non dovrebbero essere considerate separatamente. È necessario esaminare lo stato generale di un’azienda analizzando molte metriche e il bilancio dell’azienda prima di determinare se ha dei fondamentali solidi.

Metrica tecnica

I fattori tecnici riflettono il sentimento degli investitori nei confronti di un determinato titolo. L’azione è considerata rialzista quando il prezzo sta salendo e il sentimento è positivo. D’altra parte, l’azione è ribassista quando il prezzo sta scendendo e il sentimento degli investitori è negativo. Qui ci sono metriche importanti da considerare quando si guarda un’azione dal punto di vista di un analista tecnico.

Tendenza generale

Ci sono tre tendenze nell’analisi tecnica:

  • Uptrend – L’azione è rialzista e gli investitori continuano a comprarla perché si aspettano che il prezzo continui a crescere.
  • Downtrend – L’azione è ribassista e gli investitori vogliono vendere perché temono che il prezzo continui a scendere.
  • Laterale – L’azione non è né in rialzo né in ribasso. È il trading all’interno di una fascia di prezzo chiaramente definito.

Prima di acquistare un’azione, è necessario determinare il suo andamento attuale. Molto spesso è la tendenza a dettare il prezzo di un’azione, indipendentemente dal suo valore intrinseco. Questo vale anche per l’indice del mercato azionario. Gli esperti usano l’indice come metro di misura per determinare l’andamento generale del mercato.

Pertanto, se sei un principiante, acquista azioni che sono in rialzo. Se hai un po’ di esperienza, forse puoi anche scommettere su azioni che sono oggetto di trading laterale.

Volume

Il volume è il numero di azioni che sono state acquistate e vendute in un determinato periodo di tempo. Spesso si vedono le barre del volume in fondo al grafico. Il volume può essere calcolato utilizzando diversi intervalli di tempo, che riflettono il volume giornaliero, settimanale e mensile.

È consigliabile acquistare azioni che siano oggetto di trading in grandi volumi, perché questo determina la loro liquidità. Questo significa che molte persone comprano e vendono quel particolare titolo. In generale, più alto è il volume, meglio è. Un titolo ad alto volume suggerisce che le persone sono interessate ad esso. È molto più facile trovare un acquirente disposto ad acquistare le tue azioni se hai investito in titoli ad alto volume.

Ancora più importante, il volume indica la domanda. Se il volume è alle stelle, si può supporre che alla fine il prezzo lo seguirà.

Volatilità

La volatilità è una misura del rischio. Spesso si parla di deviazione standard o di quanto in termini percentuali il prezzo di un’azione oscilla, sia al rialzo che al ribasso, in un determinato periodo di tempo. Per esempio, un titolo che si muove solitamente meno dell’1% al giorno è considerato un titolo non volatile. D’altra parte, ci sono titoli come le azioni da un centesimo che possono muoversi dal 10 al 20% in entrambe le direzioni in un solo giorno. Sono considerati molto volatili.

Si raccomanda ai nuovi investitori di stare alla larga dai titoli altamente volatili. Le emozioni provocate dalle grandi oscillazioni possono essere travolgenti. Attieniti ai titoli che di solito si muovono tra l’uno e il cinque percento al giorno. Questi titoli sono più stabili e avranno meno probabilità di scatenare emozioni di paura.

III. Importanza dell’analisi fondamentale quando si acquista un titolo

Al fine di trovare i migliori titoli su cui investire, dovresti capire la rilevanza dell’analisi fondamentale. Quando si effettua un investimento azionario basato sui fondamentali, lo si fa perché si ritiene che il titolo o l’azione ordinaria sia quotata al di sotto del suo valore equo.

Le metriche sopra menzionate, come il rapporto prezzo/utili, ti aiuteranno a determinare se un’azione è quotata al di sotto o al di sopra del suo valore intrinseco. È anche importante considerare se il titolo paga un dividendo. Le azioni con dividendi sono popolari tra gli investitori di valore perché sono in grado di far crescere i loro investimenti ricevendo una certa percentuale dei profitti della società.

Ci sono due modi comuni di investire basati su fattori fondamentali. Uno è l’investimento di valore e l’altro è l’investimento di crescita. L’investimento di valore si concentra sulla scelta di azioni di valore che hanno un basso rapporto prezzo/utili, così come sulla stabilità dei guadagni e sul pagamento dei dividendi. Mentre l’investimento di crescita si concentra sulla scelta di azioni di crescita che hanno un elevato rapporto prezzo/utili e che aumentano i loro ricavi e redditi in modo significativo ogni anno. Le società in crescita di solito non pagano dividendi.

IV. Importanza dell’analisi tecnica al momento dell’acquisto di un’azione

L’analisi tecnica è una disciplina di trading che permette di fare previsioni di mercato affidabili basate sull’azione storica dei prezzi. Gli analisti tecnici si affidano a molti strumenti e tecniche di trading azionario come i grafici azionari, il supporto, la resistenza, i pattern candlestick, i modelli e le tendenze.

Questa metodologia è importante nel trading in borsa perché se si riesce a prevedere il movimento del mercato, si sarà in grado di far crescere il capitale a volontà. Naturalmente, gli analisti tecnici non sono sempre accurati. Tuttavia, l’obiettivo è quello di minimizzare le perdite vendendo rapidamente le azioni che perdono e massimizzando i guadagni lasciando correre i vincitori.

Se vuoi imparare a fare trading di azioni, considera la possibilità di raccogliere più informazioni sull’analisi tecnica.

V. Passi da considerare prima di investire

Molti investitori hanno una lista di controllo che seguono prima di intraprendere un’operazione. Daremo una guida generale passo dopo passo per iniziare. Ovviamente non è una lista fissa e può essere modificata secondo il proprio stile di investimento.

  1. Controlla lo stato di salute dell’economia generale – A meno che tu non sia un esperto di bottom-picker, non è mai una buona idea acquistare azioni mentre l’economia è in recessione.
  2. Controlla la situazione del mercato – I principali indici sono quelli di un mercato rialzista (tendenza al rialzo) o di un mercato ribassista (tendenza al ribasso)? Se sei un nuovo investitore, acquista le azioni quando il mercato complessivo è rialzista.
  3. Identifica il tuo obiettivo di investimento – Farai trading su base giornaliera o sei un investitore a lungo termine? Definisci la tua linea temporale prima di acquistare azioni.
  4. Definisci la tua propensione al rischio – Quali perdite puoi gestire prima di vendere gli investimenti? Questo è spesso definito in termini percentuali.
  5. Identifica il tipo di azioni in cui sei pronto a investire – Stai investendo solo in blue chip o sei pronto a giocare con le azioni a bassa capitalizzazione?

Prendi in considerazione di seguire questi passaggi non appena avrai una breve lista di azioni in cui vuoi investire. Questi parametri sono progettati per rendere più facile la tua esperienza di investimento.

VI. In conclusione

Abbiamo trattato le basi per aiutarti a imparare fare trading di azioni. Abbiamo fornito metriche che possono aiutarti a identificare i vincitori, una guida passo-passo su cosa considerare prima di acquistare azioni. Concluderemo con una citazione del leggendario investitore Warren Buffett: “La qualità più importante per un investitore è il temperamento, non l’intelletto”.

Harry Atkins
Financial Writer
Harry si è unito a noi nel 2019, grazie a più di dieci anni di esperienza nella scrittura, redazione e gestione di contenuti di alto profilo… read more.

Corsi correlati

Lo spread betting finanziari sono una forma di investimento che consiste nel scommettere sul movimento dei mercati finanziari globali. In altre parole, è il trading sui mercati, piuttosto che il trading nei mercati. In termini molto generali, lo spread betting fa una previsione sul movimento del mercato, sia verso l’alto…