Spiegazione indice di forza relativa

Spiegazione indice di forza relativa

0/5 Star rating
Principiante
Tempo di lettura: 4 minuti
Scritto da: Harry Atkins
Giugno 9, 2020
Update: Gennaio 13, 2021

L’indice di forza relativa o relative strength index (RSI) è un indicatore di analisi tecnica che misura velocità e variazione dei movimenti di prezzo. Misurando l’entità dei cambiamenti di prezzo, l’indicatore può valutare sia le condizioni di ipercomprato che quelle di ipervenduto.

L’indice di forza relativa è uno strumento di analisi tecnica versatile per:

  • Generazione di segnali di acquisto e vendita
  • Segnalazione di condizioni di ipercomprato e ipervenduto
  • Conferma dei movimenti di prezzo
  • Segnalazione di potenziali inversioni di prezzo attraverso divergenze

L’indicatore momentum RSI appare nei grafici come una linea che oscilla tra due estremi 0 e 100. Ogni volta che l’oscillatore momentum sale oltre il livello 70, gli analisti tecnici lo interpretano come condizione di ipercomprato da cui può verificarsi un’inversione di tendenza. Al contrario, ogni volta che l’indicatore scende al di sotto del valore 30, questo viene interpretato come una condizione di ipervenduto da cui il prezzo potrebbe invertirsi e iniziare ad aumentare.

Allo stesso modo, gli analisti tecnici tengono d’occhio la linea centrale mentre utilizzano l’indice di forza relativa per opportunità di incrocio. Ogni volta che l’indicatore sale dal basso sopra il livello 50, questo viene solitamente interpretato come una tendenza al rialzo del prezzo correlato. Quando l’indicatore si avvicina alla linea 70, questo segnala maggiore forza nella tendenza al rialzo.

Allo stesso modo, un movimento da sopra la linea centrale a sotto la linea 50 segnala una tendenza al ribasso. Quando l’indicatore continua a muoversi verso la linea 30, questo segnala maggiore forza nella tendenza al ribasso.

Ogni volta che il prezzo del titolo correlato è in rialzo, l’indicatore RSI rimarrà per la maggior parte del tempo nell’intervallo 40-90, in quanto 40-50 funge da livello di supporto per aiutare il prezzo a rimbalzare. In una tendenza al ribasso, l’indicatore oscillerà tra 10 e 60, con 50 e 60 linee che fungono da livello di resistenza che potrebbe portare il titolo più in basso.

I. Divergenza RSI

L’indice di forza relativa può essere utilizzato anche per rilevare divergenze nell’analisi dell’azione del prezzo. Ogni volta che il prezzo di un titolo raggiunge un nuovo massimo o minimo che non è necessariamente confermato dal RSI, questo viene interpretato come divergenza, segnalando una potenziale inversione di prezzo.

Ogni volta che l’indice di forza relativa raggiunge un massimo inferiore seguito da un movimento al di sotto del minimo precedente, allora si verifica un fallimento di Swing ribassista, segnalando che il prezzo potrebbe continuare a muoversi più in basso.

II. Utilizzo del RSI

Il RSI è un indicatore di analisi tecnica ideale per l’identificazione di massimi e minimi potenziali in un mercato, contribuendo così a determinare le condizioni di ipercomprato e ipervenduto del mercato. Inoltre, l’indicatore è utile anche per confermare le formazioni di tendenze.

Ogni volta che si sviluppa una tendenza al rialzo del prezzo di un certo titolo, l’indicatore salirà per la maggior parte del tempo al di sopra della linea mediana 50 e tenderà verso l’alto. Allo stesso modo, se si sta sviluppando una tendenza al ribasso, allora l’indicatore attraverserà la linea mediana 50 dall’alto e tenderà verso il basso, in linea con il prezzo decrescente del titolo correlato.

III. Conclusione

L’indice di forza relativa si è dimostrato essere un indicatore affidabile per identificare le tendenze e le inversioni di tendenza dei prezzi, nonché le condizioni ipercomprato e ipervenduto nel mercato. Anche se le condizioni di ipervenduto e ipercomprato segnalano solitamente inversioni, i trader dovrebbero anche essere consapevoli che le stesse potrebbero essere un segno di forza.

Allo stesso modo, dato che la divergenza ribassista e rialzista produce segnali di vendita e di acquisto, gli analisti tecnici dovrebbero sempre fare attenzione alle tendenze forti. Il RSI deve sempre essere usato insieme ad altri indicatori per poter decidere in modo accurato se aprire o chiudere posizioni di trading.

Corsi correlati

Investire nel mercato azionario è uno dei modi migliori per guadagnare e far aumentare la propria ricchezza. L’investimento in azioni può servire come un affidabile flusso di reddito passivo che protegge il capitale dall’inflazione. Inoltre, molte aziende condividono con gli investitori una parte dei loro profitti sotto forma di dividendi…
Lo spread betting finanziari sono una forma di investimento che consiste nel scommettere sul movimento dei mercati finanziari globali. In altre parole, è il trading sui mercati, piuttosto che il trading nei mercati. In termini molto generali, lo spread betting fa una previsione sul movimento del mercato, sia verso l’alto…
Quali azioni acquistare Trovare le azioni giuste in cui investire non è un’impresa facile. Anche se alcuni potrebbero dire che le azioni blue-chip sono la scommessa migliore, non si può mai essere troppo sicuri. Anche le aziende più forti, come Coca Cola e Apple, sono ancora vulnerabili a condizioni…